Image g 

 

 39° Festival Estivo di Musica da Camera

 

Venerdì 20 agosto 2021 – ore 21,15 – Sestri Levante – Complesso dell’Annunziata

 

Viaggio in Musica

 

 

 

Immagine che contiene persona, uomo, strumento ad arco, posando

Descrizione generata automaticamente

 

 

 

 

 

 

 

Glauco Bertagnin – violino

Simone Pagani – pianoforte

 

 

 

 

 

 

 

P. I. Tchaikovsky

Tre pezzi op. 42

 

Meditation / Scherzo / Melodia

.

 

A. Ginastera

da Dos Canciones op. 3

 

Milonga

.

 

A. Rubinstein

Romanza op. 44 n. 1

.

 

A. Dvořák

Humoresque op. 101 n. 7

.

 

O. Respighi

Humoresque op. 62

.

 

G. Rossini

Un mot à Paganini (Elègie)

.

 

F. M. Veracini

Dalla Sonata accademica op. 2 n. 6

 

Largo

.

 

E. Stahl

Romanza op. 69

.

 

B. Bartók

Sei Danze popolari rumene

 

 

 

Glauco Bertagnin ha frequentato il Conservatorio “Pollini” di Padova, sua città natale, dove si è diplomato con il massimo dei voti e lode sotto la guida di P. Juvarra. Si è poi diplomato in virtuosismo al Conservatorio di Ginevra con C. Romano ottenendo una menzione d’onore speciale. Ha ottenuto premi e riconoscimenti in importanti Concorsi e Rassegne. Ha suonato con vari gruppi cameristici dal Duo all’Orchestra d’Archi e con Orchestre quali I Cameristi Lombardi, l’Orchestra Castelfranco Veneto, l’Orchestra da Camera e la Stabile G. Donizetti di Bergamo, orchestra del Festival Internazionale “A. Benedetti Michelangeli, del Teatro Olimpico di Vicenza, la Sinfonietta Italiana, la Sinfonica “Il Suono e Il Tempo”. Dal 1980 è 1° violino dell’orchestra “I Solisti Veneti” con i quali ha preso parte a concerti per i più importanti Festivals e ha suonato in rinomate sale da concerto: il Bunka Kay Kan di Tokio, la Carnegie Hall e il Lincoln Center di New York, il Teatro alla Scala di Milano, la Salle Pleyel di Parigi, il Coliseo di Buenos – Aires e a Salisburgo e Edimburgo. Con il prestigioso Ensemble ha inoltre inciso molti dischi (Estro Armonico di Vivaldi) anche in veste solistica, e ha registrato per Radio e Televisioni di tutto il mondo. Ha insegnato violino presso il Conservatorio “A. Vivaldi” di Novara; attualmente insegna al Conservatorio “A. Petrollo” di Vicenza. Suona un violino Grancino del 1700.

 

Simone Pagani, dopo aver frequentato il Civico Istituto Musicale “G. Donizetti”, ha conseguito brillantemente il diploma in pianoforte sotto la guida di Fernanda Scarpellini e Marco Giovanetti. Si è poi perfezionato ai Corsi Internazionali con Bruno Mezzena all’Accademia Musicale Pescarese, dove ha ottenuto il Diploma di Merito al Corso per Pianoforte e Orchestra, quindi a Conegliano Veneto e a Boario Terme, con Mario Delli Ponti e Piero Rattalino, a Chioggia con Fausto Zadra e all’Ecole International de Piano di Losanna. È risultato 4° classificato al Concorso Pianistico Internazionale di Capri; 1° al Concorso Nazionale di Genova, 1° al Concorso di Musica da Camera di Acqui Terme nella formazione di trio, 2° nella formazione di duo. Ha partecipato ad importanti Rassegne e Festivals Musicali in Italia, Argentina, Francia, Spagna, Austria, Belgio in veste di solista, solista con orchestra e in formazioni cameristiche, dal duo all’ensemble di fiati e di archi. È stato assistente e coadiutore ai Corsi di perfezionamento per Pianoforte e Orchestra tenuti dai Maestri A. De Raco, F. Zadra, A. Delle Vigne ed è stato membro di giuria in Concorsi Pianistici. Ha suonato con la Mediterraneam Symphony Orchestra, la Kammermusik di Napoli, l’Orchestra Giovanile Fiamminga del Festival Mozart, l’Orchestra della Radio Televisione Rumena, la Sinfonica Municipal di Gral San Martin (Argentina), l’Orchestra da Camera e l’Orchestra Stabile “G. Donizetti” di Bergamo, la Sinfonietta Italiana, la Filarmonica “Paul Costantinescu” di Bucarest e la Sinfonica “Il Suono e Il Tempo”, collaborando con importanti direttori. Rilevante la sua attività di operatore culturale.

 

Torna al programma generale